Ho attraversato terre straniere piene di buio e di luce.
Ho solcato mari in tempesta senza perdere la rotta.
Ho fondato città, piantato vigne e ulivi.
Ho accolto migranti e sostenuto artisti.
Ho conosciuto la fama e la ricchezza.
Sono stato dimenticato e diffamato, celebrato, temuto e amato.

Credo nel sogno come forza propulsiva della realtà.
Non ho modo di sapere il Tuo nome. Ti prego, sogna con me.
Sogna la rinascita della tua Puglia, delle terre che furono dei Vaaz.
Sogna un vino di gioia che dissolva ogni vanità delle vanità e ogni dolore.
Sogna un vino che rievochi la storia delle nostre terre, la pietra delle Murge e il blu notte del Mediterraneo.

In Puglia ritrovo le atmosfere della mia Spagna e del mio Portogallo.
Ogni luce, ogni pietra si trasforma in splendore e ricchezza di un FUTURO PRIMITIVO.

(monologo di Miguel Vaaz) copyright di Terre dei Vaaz 

Newsletter

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.